Annusca: il corpo in movimento

Siderov scriveva nel 1922: “ … nella pittura il nostro occhio, nella musica il nostro orecchio, nell’architettura la nostra percezione dello spazio, nella danza il corpo è il materiale dell’arte. Proprio il corpo in sé, in quanto tale …” Il corpo rappresenta l’epitome della sensualità nella danza di Annusca, allieva di Pina Bausch. Luisa ne coglie l’elemento dionisico e orgiastico. Le riprese effettuate in studio, sulle note complici di Debussy, riprendono le geometrie eccentriche del corpo nudo e del corpo vestito, la mimica e il gesto.

Gabriele Agostini

Le immagini sono scansioni da pellicole in bianco e nero

 

Questo lavoro è stato realizzato tutto in pellicola, in diverse sedute di scatto realizzate nel mio studio

la modella è la ballerina Anna Pasculli, tra le ultime allievi di Pina Bausch